TERRITORIO

Salame toscano P.A.T.

Salame toscano P.A.T.

Si fa con le parti magre del maiale, che vengono tritate

molto finemente e impastate col grasso dorsale in cubetti,

addizionate di aromi vari, fra cui essenzialmente il sale,

il pepe, il vino rosso, l’aglio e lo zucchero.

Il tutto è inserito in un budello di maiale, ritagliato in pezzature

di sezione più o meno ampia, legato con reticella di spago

ed appeso a stagionare per 1 – 12 mesi (a seconda proprio

delle dimensioni). Le pezzature maggiori, dopo 4 mesi circa, vengono spalmate

esternamente di grasso semilavorato, per poter meglio prolungare

la stagionatura ed intensificare il sapore.

Franca Ciari

GazzettaToscana.it è un quotidiano online di cronaca indipendente sui fatti che circondano la zona della Toscana.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio