NEWS

La nuova direzione aziendale a Pescia: stamattina l’incontro con gli operatori della zona/distretto e poi con quelli dell’Ospedale.

Con i Sindaci al Centro socio-riabilitativo “Il Faro”

a nuova direzione aziendale a Pescia:

stamattina l’incontro con gli operatori della zona/distretto e poi con quelli dell’Ospedale S.S. Cosma e Damiano

Con i Sindaci al Centro socio-riabilitativo “Il Faro” per il buffet degli ospiti

 

 

 

Pescia  – Nell’ottica di promuovere sempre di più l’ascolto e il confronto con gli operatori dopo l’incontro che si è svolto ieri (20 novembre) al Santa Maria Annunziata a Firenze stamattina la nuova Direzione Aziendale si è recata a Pescia.

 

Il nuovo direttore generale, l’ingegnere Valerio Mari, era accompagnato dai direttori sanitario, Simona Dei, amministrativo, Valeria Favata e dei servizi sociali, Rossella Boldrini.

 

La visita è iniziata con gli operatori della zona distretto della Valdinievole nella Sala comunale del Palagio alla presenza del direttore della Sds, il dottor Stefano Lomi,  per fare un focus sui servizi territoriali, anche alla luce della nuova riforma e quindi le attività che vengono svolte prima e dopo il ricovero, in continuità ed integrazione con l’ospedale: dalla presa in carico delle cronicità alle fragilità che riguardano principalmente anziani, donne e minori.

 

Ha partecipato anche il Presidente della Sds Alessio Torrigiani e moltissimi operatori dei vari settori.

 

 

Le parole chiave dello sviluppo dei servizi territoriali sono la multidisciplinarietà e la prossimità: lo hanno ribadito gli operatori in tutti gli interventi.  A tal proposito, anche per declinare al meglio il DM77, la domiciliarità, già ad ottimi livelli in questa zona/distretto (con l’assistenza infermieristica h24, le cure palliative e la riabilitazione domiciliare), sarà ulteriormente implementata anche con la realizzazione della nuova Casa di Comunità a Montecatini Terme che avrà al suo interno anche due Cot (Centrali Operative Territoriali) e della Casa della Salute della Valdinievole (nell’area di Villa Ankuri); entrambe saranno realizzate con i fondi del PNRR.

 

Emogasanalisi e Telemedicina arriveranno a casa dei pazienti più fragili e residenti nelle zone più decentrate e con un progetto specifico.

 

Le tematiche illustrate, nel corso dell’incontro, sono state le più rilevanti: dalla salute mentale, alle dipendenze, dalla neuropsichiatria infantile al coinvolgimento del sociale e dell’associazionismo in molti percorsi sanitari e socio-sanitari; peculiarità, quest’ultima proprio della Valdinievole.

 

La visita è poi proseguita in Ospedale in alcuni reparti: dal piano terra del Padiglione sud con il Pronto Soccorso e la Terapia Intensiva, salendo al primo piano verso la Cardiologia e le Chirurgie; poi passando al Padiglione centrale con la Ginecologia e le Medicine e al termine nella Palazzina nord con la Radiologia e nella struttura denominata ex Filanda in particolare alla palestra di Riabilitazione Cardiologica e Funzionale.

Le attività sono state illustrate dalla dottoressa Giuditta Niccolai, direttore sanitario del presidio e dal dottor Paolo Cellini, direttore della direzione infermieristica.

 

Niccolai ha evidenziato che nel S.S. Cosma e Damiano sono presenti Centri di valenza aziendale come quelli della Riabilitazione Cardiologica e della Medicina Fisica e Riabilitativa, l’Anatomia Patologica con la funzione aziendale per la citologia, l’oncoematologia e  il Centro di Fisiopatologia della Riproduzione Medicalmente Assistita (PMA).

 

L’ingegnere Ermes Tesi, direttore area manutenzione e gestione investimenti Pistoia, ha indicato alla nuova direzione aziendale gli interventi previsti dal PNRR e, tra questi, quello più qualificante che riguarda tutti gli edifici della piastra ospedaliera, oltre alla struttura di attività e supporto ospedaliero “Ex Filanda”. Si tratta di lavori di carattere strutturale che ammontano complessivamente a circa 11 milioni e mezzo di euro e che andranno a migliorare la statica delle strutture e per alcuni edifici anche la risposta nei confronti del sisma.

 

Complessivamente ammontano, invece, a oltre 14 milioni di euro gli investimenti del PNRR da parte dell’Azienda Usl Toscana per  l’ospedale SS Cosma e Damiano, comprensivi  anche di un significativo ammodernamento delle apparecchiature radiologiche: con la sostituzione della RMN, della TC e della radiologica tradizionale. Sempre attraverso i fondi PNRR saranno realizzati 4 posti letto di terapia intensive da attivarsi in situazione di emergenza, così come avvenuto per la pandemia Covid.

 

I lavori strutturali partiranno nei prossimi mesi, poichè la fase progettuale è arrivata alla stesura definitiva e a brevissimo saranno avviati gli spostamenti delle attività dove saranno avviati i cantieri.

 

Il loro svolgimento avverrà con la piena funzionalità del presidio e non sono previste, al momento, interruzioni e/o trasferimenti di servizi fuori dall’area ospedaliera. A questo proposito il direttore generale ha ringraziato gli operatori per le criticità che dovranno affrontare cogliendo l’occasione anche per scusarsi con i cittadini per gli eventuali disagi temporanei, ed evidenziando che al termine dei lavori previsti l’Ospedale riqualificato permetterà anche una migliore fruizione delle prestazioni e dei servizi.

 

Durante la visita all’interno del S.S. Cosma e Damiano la direzione aziendale ha avuto l’opportunità di incontrare direttamente diversi operatori i quali hanno portato all’attenzione dei nuovi direttori alcune problematiche ma anche gli ambiti di miglioramento ottenuti in questo anno in diverse specialistiche (ad esempio l’abbattimento delle liste d’attesa) e le eccellenze come la possibilità del ricovero in alta intensità assistenziale nella Medicina Interna. L’ospedale di Pescia, è stato evidenziato, ha per primo sperimentato tale modello di cura con il reparto medico che accoglie direttamente dal pronto soccorso, ma anche dagli altri reparti ospedalieri, i pazienti che presentano elevata complessità ed alta instabilità clinica con richiesta di costante monitoraggio  .  

A fine mattinata la direzione aziendale ha incontrato tutti i Sindaci nel Centro socio-riabilitativo “Il Faro” a Veneri, dove gli ospiti avevano preparato un buffet. Nell’occasione sono stati presentati i lavori che riguarderanno sia il territorio che l’ospedale.

I prossimi incontri della direzione aziendale saranno a Prato, poi Pistoia, Empoli e Firenze.

 

Giornalista, Ufficio Stampa AUSL Toscana centro
Tel. 0573 351411/ 055 6938215
mobile 349 4458520

daniela.ponticelli@uslcentro.toscana.it
www.uslcentro.toscana.it

AUSL Toscana centro
Piazza S. Maria Nuova, 1 Firenze

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio