Una Fiorentina disastrosa è sconfitta dal Torino

Written by Redazione. Posted in FIORENTINA

Published on gennaio 11, 2022 with Comments"> Comments

Una Fiorentina che non ti aspetti. Dopo il buon andamento del girone d’andata non si poteva assolutamente prevedere l’esito negativo della gara di Torino. Una sconfitta ci può stare ma non nel modo in cui è maturata all’Olimpico di Torino. La Fiorentina non è praticamente scesa in campo. Ha espresso un non gioco mai visto in questo campionato. Impalpabile e disattenta in difesa, fragile a centrocampo, imprecisa in avanti. Il risultato e la cronaca evidenziano come la squadra di Italiano abbia fatto praticamente da sparring partner a un Torino che è apparso, per i demeriti dei Viola,una squadra di grande livello. Perchè? Forse ha influito psicologicamente il rinvio della gara con l’Udinese e l’incertezza di questa trasferta a Torino? Sono domande cui è difficile rispondere. Domande che un cronista si pone dopo una gara inenarrabile. Auguriamoci che sia solo un episodio e che la squadra possa riprendere il brillante cammino sinora intrapreso. Giovedì in Coppa Italia l’occasione per dimostrare che il disastro di Torino è stata soltanto una giornata storta.

La cronaca ci dice di un avvio aggressivo dei viola che dura qualche minuto prima che il Toro prenda in mano la gara. La squadra di Juric è molto fisica e veloce, i viola sono molli e incapaci di costruire gioco. Il Torino contiene agevolmente la Fiorentina e al 19′ Singo, lasciato solo dalla disattenta difesa viola, di testa segna agevolmente. I viola non reagiscono e tre minuti dopo subiscono il raddoppio di Brekalo su assist di Lukic. A fatica i viola provano a costruire. Al 27′ su cross di Odriozola ci prova Vlahovic ma il tiro è centrale ed è agevolmente parato dal giovane portiere del Torino. La Fiorentina non sembra essere in campo, non riesce a costruire ed è disattenta nelle chiusure, Al 29′ uno sciagurato passaggio indietro di Callejon, quasi un gesto da “Mai dire gol”, regala la sfera a Beko che anticipa la goffa uscita di Terracciano e mette in rete.
Alla mezzora i viola sono sotto di tre gol ma continuano impalpabili a non reagire in modo efficiente. Fanno possesso palla ma riescono prima della fine del tempo a cercare una sola volta la porta con un tiro di Biraghi che finisce alto sulla traversa.

Nella ripresa Italiano, cerca tardivamente di correggere la squadra. Toglie Quarta e Callejon e schiera Igor e Saponara. Qualcosa sembra cambiare. Al sesto Saponara conclude un bell’azione personale con un tiro che è agevolmente parato da Gemello, Dopo qualche minuto ci prova Gonzalez da fuori area con un tiro che finisce fuori. Quando si comincia vedere un po’ di gioco dei viola arriva al 13′ il ko definitivo. Il neo entrato Igor manca clamorosamente una facile respinta e rende facile il gol di Sambria.

La Fiorentina prova timidamente a reagire. Al 25′ ci prova Gonzalez con un colpo di testa che impegna il portiere granata. Italiano schiera Kokorin e Maleh al posto di Vlahovic e Castrovilli.
Non cambia molto, La Fiorentina ci prova con scarsa convinzione, Al 33′ arriva l’esordio di Ikonè che mostra qualche buono spunto, ma non può cambiare una gara ampiamente perduta. Finisce quattro a zero. Una sconfitta che fa male per il risultato e ,preoccupa, soprattutto per il non gioco dei viola. Adesso col Napoli in Coppa Italia servirà un’altra Fiorentina.

Nel dopo partita Vincenzo Italiano ha dichiarato ai microfoni di DAZN: “Non mi spiego questa prestazione. Non avevamo mai fatto vedere un qualcosa del genere dal punto di vista della voglia, dell’attenzione, soprattutto dal punto di vista degli approcci. Ci può stare nell’arco di un campionato una partita così. Ci fa tornare con i piedi per terra e mi auguro di vedere un’altra Fiorentina tra pochi giorni quando torneremo in campo. Non mi aspettavo una partita del genere da parte nostra, anche per come ci siamo allenati in questi giorni. Non riesco a spiegare il primo tempo fatto in questo modo. Rimbocchiamoci le maniche e ripartiamo. Mi auguro che sia solo un incidente. Non si può in Serie A affrontare partite così, perché così si perde“.

Torino – Fiorentina 4-0

TORINO (3-4-2-1): Gemello; Djidji; Bremer, Rodriguez; Singo (41’st Zima), Lukic, Mandragora, Vojvoda; Praet (33′ st Pobega), Brekalo (33′ st Pjaca); Sanabria (41′ st Warming). Allenatore: Juric

FIORENTINA (4-3-3): Terracciano; Odriozola, Milenkovic, M. Quarta (1′ st Igor), Biraghi; Bonaventura, Torreira, Castrovilli (28′ st Maleh); Callejon (1′ st Saponara), Vlahovic (28′ st Kokorin), Gonzalez (33′ st Ikoné). Allenatore: Italiano

Arbitro: Marinelli di Tivoli

Reti: 19′ pt Singo; 22′ pt Brekalo; 29′ pt Brekalo; 13′ st Sanabria

Note: ammoniti Martinez Quarta, Didji, Vojvoda, Igor

Alessandro Lazzeri

About Redazione

GazzettaToscana.it è un quotidiano on line di cronaca indipendente e aperto al libero pensiero, nel rispetto delle più corrette e consuete regole giornalistiche.

Browse Archived Articles by Redazione

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com