I viola trovano il pari a Verona grazie a Castrovilli

Written by Redazione. Posted in FIORENTINA

Published on dicembre 22, 2021 with Comments"> Comments

La Fiorentina conquista un pareggio al Bentegodi in una gara che la squadra di Italiano ha rischiato di perdere. Una Fiorentina, largamente rimaneggiata per scelta tecnica, subisce l’aggressività del Verona, prende un gol evitabile con Lasagna, e ha evidenti difficoltà a prendere in mano la partita che riesce a pareggiare a dieci minuti dal termine, grazie a un colpo di testa di Castrovilli. Qualche perplessità nella formazione iniziale. Italiano lascia in panchina Quarta e Odriozola, schiera Terzic al posto dello squalificato Biraghi e si affida in attacco al solito Vlahovic affiancato da Gonzalez e Sottil .Purtroppo i difensori laterali non funzionano bene, gli esterni non incidono e la partita la fa il Verona. La Fiorentina si sveglia tardi dal torpore che ha caratterizzato per tre quarti di partita il suo gioco, Riesce a raddrizzare la gara ma non riesce a vincerla. Una gara mediocre di una squadra che può e deve migliorare non vanifica l’ottimo risultato raggiunto nel girone d’andata. La Fiorentina chiude il girone a 32 punti,sesta in classifica insieme alla Roma.

 

La cronaca vede un Verona più aggressivo. I viola appaiono lenti. Con il passare dei minuti il Verona diventa sempre più pericoloso soprattutto sui cross dalle fasce, dove non trovano particolare opposizione nei difensori viola che si fanno agevolmente anticipare. Al 12′ Terracciano deve uscire a valanga per evitare guai, poi sul prosieguo dell’azione il tiro cross di Faraoni finisce sul palo. I viola non riescono a far gioco e subiscono la dinamicità degli scaligeri, Al sedicesimo il frutto della pressione veneta si concretizza non percepiscono il pericolo. Kevin Lasagna, su passaggio filtrante di Caprari, entra in area e batte Terracciano, senza che Milenkovic e Venuti riescano a intervenire. I viola sembrano in grande difficoltà e incapaci di reagire. Un primo sussulto dei viola arriva intorno al ventesimo con Vlahovic che, servito da Torreira, prova da sinistra un diagonale che finisce fuori. Al 32′ arriva una grande occasione per Bonaventura ma il tiro è respinto da Sutalo. Il Verona rallenta ma i viola hanno difficoltà a organizzare un’efficace offensiva.

Prima della fine del tempo un’evidente trattenuta di Vlahovic in area è ignorata dal poco attento arbitro Doveri che si dimostrerà nel corso della partita poco propenso a punire il gioco estremamente falloso degli scaligeri.

 

Nella ripresa Italiano schiera Castrovilli al posto di Bonaventura infortunato. I viola provano a ribaltare la gara e a dimenticare il mediocre primo tempo. La Fiorentina ci prova ma non riesce costruire occasioni. I due esterni, Sottil e Gonzalez sono decisamente sotto tono. Vlahovic lotta, ma è solo e ha pochi palloni giocabili. I viola non riescono a essere pericolosi, i veneti controllano agevolmente. Italiano schiera al posto di Sottil , Saponara che si fa notare subito: costruisce un ‘azione con assist per Castrovilli che tira, ma Bessa devia in angolo. Poco dopo Saponara è ancora protagonista: si vede pestare la mano sinistra da Faraoni ed è costretto a uscire. Al suo posto entra Callejon. Esce anche il deludente Venuti, sostituito da Odriozola.

Al 34′ su lancio di Duncan, Vlahovic va vicino al gol. E’ il preludio al pareggio: al 36′ Vlahovic tocca a sinistra per Terzic che crossa bene in area, dove Castrovilli in tuffo sorprende di testa Montipò. Passano due minuti e arriva una grande occasione: Duncan approfitta di un errore di Tamezze , entra in area ma non vede Vlahovic sul secondo palo e calcia male in porta. Al 39′ Milenkovic è pericoloso con un colpo di testa. La Fiorentina prova a vincere, ma non ha più la forza di ribaltare la gara e ,dopo un brivido su tiro di Hongla al 50′, respinto da Terracciano, conquista un pareggio che non entusiasma.

 

Vincenzo Italiano ha parlato a DAZN dopo il pari di Verona: “La nostra è una striscia bella che abbiamo meritato. Stiamo crescendo e anche oggi abbiamo reagito a un primo tempo non brillante con una ripresa in cui potevamo segnare anche di più. Siamo contenti di quello che stiamo costruendo e di come abbiamo affrontato il girone di andata. Ora meritate vacanze e poi ripartiremo”.

 

Lorenzo Venuti ha parlato ai canali ufficiali della Fiorentina: “Verona che nel primo temo ci ha messo in difficoltà pressandoci bene e portandoci a fare qualche lancio lungo di troppo, cosa che non siamo abituati a fare. Oggi sono stati bravi a farci gol nel loro momento migliore. Anche nel primo tempo nonostante le difficoltà abbiamo avuto le nostre occasioni. Siamo stati sempre presenti nei 90 minuti. Ci possiamo rimproverare qualcosa perché le nostre occasioni le abbiamo avute. Lavoriamo ogni giorno per migliorarci e quando non riusciamo vincere soprattutto partite come questa in cui meritiamo di vincere siamo arrabbiati. C’è delusione dopo questo pareggio proprio perché per me meritavamo di vincere anche stasera”.

 

Verona-Fiorentina 1-1

 

 

VERONA (3-4-2-1): Montipò; Faraoni, Casale, Sutalo; Tameze, Ilic, Veloso (1′ st Bessa), Lazovic; Lasagna (36′ st Cancellieri), Caprari (36′ st Hongla); Simeone.Allenatore: Tudor

 

FIORENTINA (4-3-3): Terracciano; Venuti (24′ st Odriozola), Milenkovic, Igor, Terzic; Bonaventura (1′ st Castrovilli), Torreira, Duncan; Nico Gonzalez, Vlahovic, Sottil (18′ st Saponara; 24′ st Callejon). Allenatore: Italiano

 

Arbitro: Doveri di Roma

 

Reti: 16′ pt Lasagna; 36’ st Castrovilli

 

Note: ammoniti Caprari; Ilic, Igor, Terzic

 

Alessandro Lazzeri

 

About Redazione

GazzettaToscana.it è un quotidiano on line di cronaca indipendente e aperto al libero pensiero, nel rispetto delle più corrette e consuete regole giornalistiche.

Browse Archived Articles by Redazione

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com