CULTURA

Libri: Edoardo Albinati presenta il suo nuovo libro “Uscire dal mondo” a Intemporanea // Venerdì 16 settembre, ore 18, Biblioteca delle Oblate

L’incontro con l’autore domani venerdì 16 settembre, alle ore 18, alla Biblioteca delle Oblate

Edoardo Albinati porta il suo nuovo libro
“Uscire dal mondo” a “Intemporanea”

Lo scrittore italiano, premio Strega nel 2016 con La Scuola Cattolica, presenta il suo ultimo lavoro (edito da Rizzoli): un detenuto pazzerello, una ragazza afflitta da una misteriosa malattia, un artista misantropo sono i protagonisti delle tre novelle del romanzo, che analizza l’isolamento nella società contemporanea.

 

Firenze, 15 settembre – La lettura del reale con Intemporanea in compagnia di Edoardo Albinati: lo scrittore sarà il prossimo ospite della rassegna letteraria venerdì 16 settembre, alle 18 presso la Biblioteca delle Oblate, in sala Sibilla Aleramo (via dell’Oriuolo, 24), a Firenze. L’autore, premio Strega nel 2016 con La Scuola Cattolica, presenterà il suo ultimo libro “Uscire dal mondo”, edito per Rizzoli a fine agosto 2022. L’ingresso è libero fino a esaurimento posti, l’evento è in collaborazione con Biblioteca delle Oblate.

 

La manifestazione ideata da Pinangelo Marino è giunta alla sua quarta edizione e si inserisce nel programma dell’Estate Fiorentina: continuerà con gli incontri fino al 23 settembre, in luoghi diversi attraverso tutta la città, dal centro fino alle biblioteche di quartiere.

 

Tre storie potentissime e umane che ci parlano di isolamento, in una narrazione che affonda nelle ossessioni del nostro tempo. È davvero possibile vivere “fuori dal mondo”? Si tratta di un desiderio legittimo o di una condanna? Da una parte vorremmo essere lasciati finalmente in pace, ma al tempo stesso temiamo la solitudine come la peggiore delle infelicità. Nelle pagine del romanzo Edoardo Albinati prova a raccontare cosa accade quando ci rendiamo inaccessibili agli altri, oppure quando sono gli altri a confinarci su un’isola senza vie di fuga.

 

“La vita precipita in un pozzo per scelta – si legge nella quarta di copertina del libro – per errore o per destino, e niente tranne un miracolo sembra possa tirarci fuori. Un tema di estrema attualità, oggi che all’esclusione sociale si sono aggiunte quella autoimposta da chi decide di non uscire più dalla propria camera, e quella prodotta dalle campagne di abuso online. Un detenuto bizzarro, una ragazza afflitta da una misteriosa malattia, un artista misantropo sono i naufraghi al centro di queste tre novelle: ma a ben vedere, anche i personaggi intorno a loro vivono altrettanto struggenti forme di solitudine da cui cercano di evadere a ogni costo – attraverso l’amore, la cura, la parola, la violenza. Albinati si muove con una scrittura esatta e inarrestabile dentro le ossessioni del nostro tempo, per far emergere sentimenti che riguardano tutti: la paura del giudizio altrui, il febbrile desiderio di essere compresi”.

 

Edoardo Albinati è uno dei più importanti scrittori italiani, da molti anni lavora come insegnante nel carcere di Rebibbia. Tra i suoi libri: Maggio selvaggio, Orti di guerra, Tuttalpiù muoio (con Filippo Timi), Vita e morte di un ingegnere, Un adulterio, Cuori fanatici, tutti disponibili in BUR, Desideri deviati (Rizzoli, 2020) e Velo pietoso (Rizzoli, 2021). Nel 2016 ha vinto il Premio Strega con La scuola cattolica.

 

Info – Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito fino a esaurimento posti. Info su www.intemporanea.eu

 

Ufficio stampa – PS Comunicazione

Antonio Pirozzi, 339 5238132

info@pscomunicazione.it

Franca Ciari

GazzettaToscana.it è un quotidiano online di cronaca indipendente sui fatti che circondano la zona della Toscana.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio