CULTURA

Il fisico Fritjof Capra presenta a Firenze il suo nuovo libro su Leonardo Da Vinci scienziato

Il celebre fisico e saggista Fritjof Capra arriva nel capoluogo toscano giovedì 16 novembre 2023 per presentare in anteprima assoluta un suo nuovo libro interamente dedicato all’opera scientifica di Leonardo da Vinci. Questo volume intitolato “Leonardo. Lo scienziato della vita”, edito da Aboca, raccoglie alcuni approfonditi studi che lo studioso austriaco ha voluto dedicare all’inusuale approccio leonardiano che con sue acute osservazioni investigava la natura, sia scientificamente che filosoficamente. Basandosi sulle sue personali sperimentazioni, nel tentativo di svelare i più reconditi segreti dello spazio e le interconnessioni sussistenti fra natura ed esseri viventi, Leonardo ambiva a costruire un sapere unitario di carattere universale utilizzando per la sua epoca un metodo sistemico alquanto pionieristico interconnettendo fra loro discipline diverse. Nato a Vienna nel 1939, F. Capra si occupa di teorie della complessità e di sviluppo sociale sostenibile. Critico verso il cartesianesimo, egli auspica una visione del mondo sintetica in cui considera che l’approccio olistico sia preferibile in quanto ogni cosa esistente a livello planetario è interconnessa. Apprezzato a livello internazionale, F. Capra ha raggiunto notevole fama conseguentemente all’uscita (dal 1975) del suo libro “Il Tao della Fisica”, best sellers che tradotto in varie lingue è arrivato anche da noi in Italia grazie all’editore Aldelphi nel 1982. Fisico e teorico dei sistemi, studioso della complessità, ma anche educatore e docente in varie università di livello internazionale, fra i suoi maggiori ispiratori, F. Capra include il fisico tedesco Werner Heisenberg, studioso della meccanica quantistica dagli Anni Trenta del Secolo Breve, mostro sacro della fisica atomica e nucleare che personalmente conobbe nel 1972, un incontro determinante che alimentando in lui curiosità verso filosofie e tradizioni indiane, lo ha fortemente ispirato nella sua carriera professionale. In tempi più recenti, lo scienziato viennese, ha reso noto che fra gli intellettuali suoi preferiti ci sono anche Ronald David Laing, Ilya Prigogine, Humberto Maturana, Gregory Bateson, e ancora, Ian Stewart, Vandana Shiva, ed altri suoi contemporanei. Nell’ambito della presentazione del suo libro, il 16 novembre 2023 è programmata anche una Lectio Magistralis svolta da Capra su L. da Vinci; iniziativa corredata da proiezioni di emblematiche immagini (raffigurate nello stesso volume presentato), con opere leonardesche provenienti dai più prestigiosi musei del mondo. Dotato di una Mente eclettica ed insaziabile Leonardo da Vinci si è occupato con successo di arte, ma non solo, cimentandosi di fatto in una miriade di invenzioni ed attività, occupandosi di varie discipline con ricerche svolte nell’ambito di botanica, fluidodinamica, astronomia anatomia, embriologia, architettura, matematica ecc. Agli interessati segnaliamo che il libro dedicato alla scienza di L. da Vinci può essere acquistato durante la presentazione in anteprima a Firenze, mentre nelle librerie italiane l’opera arriverà soltanto dal 7 dicembre. L’iniziativa ha luogo dalle ore 18, alla Sala d’arme di palazzo vecchio (ingresso libero e gratuito).



Cristina Fontanelli

Alessandro Lazzeri

GazzettaToscana.it è un quotidiano online di cronaca indipendente sui fatti che circondano la zona della Toscana.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio