NEWS

Con Seus i Servizi Sociali vincono il bando ProMIS.

Da domani professioniste di Barcellona ospiti Asl per uno scambio

Con Seus, il servizio di pronto intervento sociale, i Servizi Sociali vincono il bando ProMIS

In premio un’attività di scambio internazionale

Quattro professioniste di Barcellona ospiti da domani di Asl Toscana centro

 

 

 

Firenze – Quattro professioniste del Cuesb, il Servizio di Pronto Intervento Sociale della Municipalità di Barcellona saranno ospiti presso la Asl Toscana centro nell’ambito di un’attività di scambio e formazione internazionale che si terrà presso l’Azienda da domani 24 al 26 ottobre. Lo scambio internazionale nasce dall’esito positivo ricevuto dalla candidatura della Asl Toscana centro al bando ProMIS (Programma Mattone Internazionale Salute) che ha come principale obiettivo quello di favorire i processi di internazionalizzazione dei sistemi sanitari regionali. L’attività è promossa dal direttore Servizi Sociali, Rossella Boldrini, in collaborazione con l’Assessorato al Sociale, alle Politiche abitative e alla Cooperazione internazionale della Regione Toscana che ha presentato la candidatura attraverso l’ufficio Promozione Relazioni Internazionali.

 

Fulcro dell’attività di scambio e formazione dei tre giorni di permanenza in Italia delle professioniste spagnole, saranno una serie di occasioni di approfondimento tecnico e visite alle strutture dedicate al Seus, il Servizio di Emergenza Urgenza sociale, in un confronto di buone pratiche con il Cuesb di Barcellona.

 

La buona pratica per cui ProMIS ha ritenuto di premiare la Asl Toscana centro, è il servizio di pronto intervento sociale dedicato alle emergenze sociali, lo ricordiamo, che nasce a seguito di una segnalazione alla Centrale operativa del Seus, gestita in collaborazione con Cooperativa Proges e Misericordie Toscane, che fornisce assistenza immediata a situazioni gravi e improvvise grazie all’attivazione delle professionalità necessarie. Il servizio apre di fatto una nuova porta di accesso ai cittadini e ai loro bisogni sociali.

 

La dimensione politico-istituzionale di Seus e Cuesb sarà il tema di apertura domani martedì 24 (9.30-13) del primo dei tavoli che si terrà presso l’ospedale Santa Maria Nuova. Sarà introdotto dai saluti dell’assessora regionale ai servizi sociali Serena Spinelli a cui seguirà l’intervento del direttore Servizi Sociali, Rossella Boldrini e del Presidente dell’Ordine degli Assistenti Sociali Toscana. Rosa Barone. Sull’approccio metodologico professionale dei due modelli di servizio, nel pomeriggio il tavolo si sposterà nella sede regionale in piazza dell’Unità. Interverranno le quattro professioniste per raccontare il CUESB di Barcellona a cui seguirà, fra gli altri interventi previsti, anche un confronto fra le Zone su come operare in condizioni di emergenza sociale.

 

Il 25 ottobre (9.30-13) il tavolo sarà ospitato dala Centrale Operativa di Pistoia delle emergenze sociali Pis- Seus. Nel corso della mattina, alla presenza di tutti i referenti tecnico delle zone/SDS impegnate nella sperimentazione e di ANCI Toscana, partner del sistema Seus, sarà attivato un laboratorio sulla gestione del processo di soccorso fra Centrale Operativa e Servizi territoriali segnalanti. Sarà, invece, Prato ad ospitare l’ultimo giorno di scambio, il 26 ottobre (9.30-13), presso la sede pratese di una delle Unità Territoriali delle emergenze sociali di Pis-Seus, terminali operativi locali del Seus. Anche in questa occasione si terrà un laboratorio di confronto sulla gestione in loco e il raccordo con i servizi territoriali.

 

A tutti e tre i tavoli parteciperà, insieme al direttore Boldrini e agli altri professionisti dell’Azienda, il coordinatore scientifico Seus, Andrea Mirri.

 

Ufficio Stampa AUSL TOSCANA CENTRO

Tel. 055 6938215
cell.: 3346851158 
Piazza S. Maria Nuova 1, Firenze
paola.baroni@uslcentro.toscana.it

www.uslcentro.toscana.it

_______________________

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio