Giornata della fraternità in Santa Croce con Massimo Cacciari

Written by Redazione. Posted in CULTURA

Published on ottobre 02, 2021 with Comments"> Comments

La Terza Giornata della Fraternità in Santa Croce

Cacciari: Dante profeta in quanto poeta, nella Commedia missione politica e religiosa

Betori: Un messaggio di pace e comunione per il nostro tempo segnato dalla sofferenza

 

Firenze, 2 ottobre 2021 – “Dante va letto con tutta la passione e l’intelligenza con cui si leggono i profeti: Dante è profeta in quanto è poeta in una visione antagonistica al modo con cui viene vista la poesia prima di lui “. Massimo Cacciari, intervenendo alla Terza Giornata della Fraternità nel cenacolo di Santa Croce, ha sostenuto con decisione il ruolo profetico di Dante e della Commedia.

Questa chiave consente di leggere le tre Cantiche del Poema attraverso la missione di profezia politica che guarda a un nuovo Impero di Nazioni e di profezia religiosa che chiede una riforma radicale della Chiesa. Insieme c’è la profezia di unità, con l’inseparabile distinzione tra dimensione politica e dimensione religiosa, i due soli a cui guarda l’uomo per salvarsi.

La giornata della Fraternità è stata promossa dall’Opera di Santa Croce, dall’Opera di Santa Maria del Fiore, dalla Comunità dei Francescani conventuali e dalla Certosa di Firenze – Comunità di San Leolino. Il pomeriggio di confronto si è aperto con i saluti del vicepresidente dell’Opera, Aureliano Benedetti che ha sottolineato come la giornata della Fraternità trovi la sua radice profonda nella spiritualità francescana, dal rettore della basilica, padre Paolo Bocci e da Mimma Dardano presidente della Commissione politiche sociali del Comune di FirenzePoi gli interventi di Giulio Conticelli, consigliere dell’Opera e del cardinale Giuseppe Betori.

“La giornata della Fraternità – ha affermato il cardinale – ci aiuta a rendere effettivo, il ruolo particolarissimo di questo luogo come centro di diffusione di messaggi di pace e di comunione indirizzati a un tempo come il nostro, segnato da conflitti e sofferenze senza numero”.

L’esperienza della Giornata della Fraternità – ha ricordato Conticelli – nasce sulla scia del documento sulla Fratellanza di Abu Dhabi del 2019 che ha aperto una nuova fase nella relazione tra le religioni ma anche richiamando l’intuizione di Giorgio La Pira che nel 1956 promosse il V Convegno internazionale per la Pace proprio sul rapporto tra Storia e Profezia.

La Giornata si conclude questa sera con lo spettacolo di musica e teatro “Dante incontra Francesco”, la suggestiva rappresentazione che l’Ensemble San Felice con Opera Network Firenze presenteranno alle 21 in basilica. Il progetto nasce da un’idea di Carla Zanin, la musica e la direzione sono di Federico Bardazzi, mentre i testi sono recitati da Cristina Borgogni che ne è l’autrice e da Paolo Lorimer.

 

OPERA SANTA CROCE

Piazza Santa Croce 16 – 50122 FIRENZE

Tel. 055 2466105 – press@santacroceopera.it – www.santacroceopera.it 

Ufficio stampa Consorzio Toscana Link

Caterina Fanfani – 329 5833768 – fanfanicaterina@gmail.com

Moira Pierozzi – 329 5833769 – moira.pierozzi@gmail.com

About Redazione

GazzettaToscana.it è un quotidiano on line della Toscana e non solo

Browse Archived Articles by Redazione

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com