Serie B Eurobet.Serie b Eurobet: Empoli vs Pescara. Gli azzurri dopo una finale play-out, una finale play-off , è arrivata la promozione in serie A Tim. Il popolo azzurro ringrazia

Written by Redazione. Posted in EMPOLI 2013/2014

Published on giugno 21, 2014 with Comments"> Comments

Serie b Eurobet: Empoli vs Pescara. Gli azzurri dopo   una finale play-out, una finale play-off , è arrivata  la promozione in serie A Tim. Il popolo azzurro ringrazia.

 

Dopo un intero campionato al secondo posto, con un girone di ritorno che ci ha tenuto col fiato sospeso, l’Empoli di mister Sarri  è in serie A, con i suoi 72 punti, ottenuti con la forza di tutti, con la forza di un gruppo che non ha mai mollato. Un riconoscimento importante per la società, per. Il suo presidente, Fabrizio corsi, il primo tifoso del suo empoli. Un grazie a mister Sarri, un allenatore manager che non ha mai lasciato niente al caso, che ha saputo far emergere il meglio di quanto ognuno dei suoi ragazzi potesse dare. Grazie a tutti.

Entrando nel merito della gara un clamoroso autogol di Federico De Francesco, che ha deviato alle spalle di Pelizzoli un cross lento e innocuo, spiana la strada per la promozione in A all’Empoli, a cui sarebbe bastato anche il pari con un Pescara che non aveva più nulla da chiedere al campionato: pochi minuti dopo arriva anche il raddoppio di Tavano. L’Empoli così batte 2-0 il Pescara e festeggia la promozione in Serie A tornando nel grande calcio dopo sei anni. Latina, Cesena, Modena, Crotone, Bari e Spezia si qualificano ai playoff dai quali uscirà la terza promossa. Resta fuori dagli spareggi promozione il Siena, battuto 2-0 a Varese (sullo 0-1 Rosina sbaglia un rigore). Il Palermo pareggia col Crotone e centra il record di punti (86) nella storia della B. Il playout sarà Varese-Novara.  Questa la classifica all’ultima giornata del campionato serie B Eurobet: Palermo 86; Empoli 72; Latina 68; Cesena 66; Modena 64; Bari, Crotone 63; Spezia 62; Siena 61; Lanciano 60; Brescia, Avellino, Carpi 59; Trapani 57; Pescara 52; Ternana 51; Cittadella, Varese 47; Novara 44; Padova 41; Reggina 28; Juve Stabia 19.

Sarri nel pre-gara si era così espresso: ““Dobbiamo estraniarci dall’aria di grande euforia che respiriamo in città – dice il tecnico – perchè ci sono comunque delle insidie a cui dovremo far fronte. Il Pescara non verrà a fare una scampagnata: sarà una partita vera. Il rischio più grande è che la squadra si paralizzi di fronte all’importanza della posta in palio. E’ successo ad altri ben più quotati di noi”.

 

Il tecnico parla anche delle sue sensazioni. “Sono più teso dei ragazzi – confessa – perchè ho fatto molta gavetta e questa, non posso nasconderlo, è un’occasione importantissima. Non potrò essere in campo per colpa di un burocrate e questo mi rammarica, ma io sono sempre stato abituato a conquistarmi i risultati coi miei mezzi. Vorrei aggiungere un altro tassello”.

Le interviste al ds Marcello Carli ed al presidente Corsi nel dopo gara. ““Sarri a fine partita mi ha detto che abbiamo fatto una cavolata – dice lo stesso Carli – perchè adesso in serie A sarà durissima. Scherzi a parte non vediamo l’ora di iniziare questa nuova avventura. Sarà una missione difficile, ma questa squadra ha già fatto un miracolo”.

“E’ una promozione strameritata – dice ancora il diesse – perchè abbiamo concluso un percorso fantastico iniziato la scorsa stagione. Venivamo da una finale dei play-off, ma in estate abbiamo dovuto cedere due giocatori importanti. Abbiamo fatto l’Empoli e non ci aspettavamo di arrivare fino alla serie A, ma sarebbe stato brutto se non fossimo stati promossi al termine di questa stagione”.

Il presidente Corsi, invece: “Mio padre diceva sempre che un grande imprenditore sa scegliere gli uomini a cui Le interviste zai promio papà ripeteva sempre. Mia figlia se n’è ricordata e lo ha voluto stampare sulle magliette”.

Il ritorno in A dell’Empoli è un esempio per tutto il calcio. “Vedo squadre che vanno in giro a prendere stranieri che spesso si rivelano bidoni – dice – mentre noi abbiamo dimostrato che col lavoro col settore giovanile si fanno grandi cose anche senza spese folli. Il calcio italiano è peggiorato perchè non ci sono più squadre che seguono questo tipo di esempio. All’estero i giovani giocano titolari in serie A, da noi sono tutti nelle categorie minori. Noi ci siamo distinti e questo è il risultato”.

Empoli (4-3-1-2): Bassi; Laurini, Tonelli, Rugani, Barba, Hysaj; Signorelli (dal 21′ s.t. Eramo), Valdifiori, Croce; Verdi (dal 15′ s.t. Pucciarelli); Tavano (dal 38′ s.t. Moro), Maccarone

Panchina: Pelagotti, Ronaldo, Martinelli, Accardi, Barba, Mchedlidze

All. Maurizio Sarri

Pescara (3-5-2): Pelizzoli; Salviato, Capuano, Bocchetti; Ragusa, Nielsen, Selasi (dal 37′ s.t. Bulevardi), Mascara (dal 1′ s.t. Di Pinto), Rossi; Caprari, Politano (dal 21′ s.t. Di Francesco)

Panchina:Savelloni, Zauri, Maniero, Sforzini, Karkalis, Bulevardi, Benedetti

All. Serse Cosmi

ARBITRO Enzo Candussio di Cervignano

GUARDALINEE Ceccarelli di Terni e Vuolo di Castellammare di Stabia

Quarto uomo Chiffi di Padova

Angoli: 3-2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.

About Redazione

GazzettaToscana.it è un quotidiano on line della Toscana e non solo

Browse Archived Articles by Redazione

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com