La via Francigena dei misteri, a Coiano e a Castelnuovo d’Elsa

Written by Redazione. Posted in TERRITORIO & PRODOTTI

Published on ottobre 01, 2021 with Comments"> Comments

La via Francigena dei misteri, a Coiano e a Castelnuovo d’Elsa

Da questa sera a domenica 3 ottobre spettacoli e animazione teatrale nei territori descritti da Sigerico e nel piccolo borgo di Castelnuovo. Nel pomeriggio di domenica anche mercato e giochi per i bambini.

La via Francigena dei misteri. Fra le oscure trame che coinvolgono una comunità di monaci e la la rievocazione del terribile A.D. 1260, in cui la Francigena venne scossa da uno dei conflitti più sanguinosi della Toscana medioevale: la sanguinosa battaglia di Montaperti, narrata da Dante come “i’ grande scempio che fece l’Arbia colorata in rosso” (Canto X dell’”Inferno”).

Da questa sera a domenica pomeriggio, sono in programma lungo la via Francigena (in particolare a Coiano e nel borgo di Castelnuovo d’Elsa) alcuni spettacoli teatrali particolarmente suggestivi, anche in forma itinerante per quanti desiderano percorrere l’antico tracciato.

Si comincia stasera – venerdì 1 ottobre (ore 20.30, replica alle 22.30, quella delle 21.30 al momento esaurita) con uno spettacolo teatrale denso di suspense alla Pieve di Coiano, una delle “soste” descritte da Sigerico nel suo diario. “Finis Africae. I misteri di Coiano” è il titolo di questo “giallo” (a cura di Trivia APS) liberamente ispirato al celebre romanzo “Il nome della Rosa” di Umberto Eco, che si svolge in un’atmosfera gotico-medioevale. Tra brivido, mistero e imprevedibili colpi di scena, gli spettatori saranno accompagnati nella ricostruzione della verità. Dovranno leggere i volti e ascoltare il proprio cuore, poiché spesso sono gli inquisitori a fare di un innocente un eretico

Domani sera (sabato 2 ottobre) “Notte teatrale” nel borgo di Castelnuovo d’Elsa con IV September MXXLC (4 settembre 1260) interpretata dall’associazione culturale teatrale Gat, che racconta alcuni retroscena nella famosa battaglia che vide prevalere la Siena ghibellina sulla Firenze guelfa, ma anche della pace siglata a Castelfiorentino alcuni mesi dopo (25 novembre), senza trascurare l’avversità della popolazione di Castelnuovo nei confronti di una strada che “permetteva l’arricchimento dei senesi”. Una sessantina tra attori e figuranti, disseminati su sette diverse postazioni teatrali: 1) Il traditore 2) bocca degli Abbati 3) Come posso spiegarti 4) Farinata 5) Pisa, vituperio delle genti 6) Conte Ugolino 7) La pace è fatta.

Domenica pomeriggio (ore 15.00-19.00, ingresso a gruppi) un doppio appuntamento teatrale: “Anche io camminavo la Francigena” (a cura dell’associazione teatrale “Passi di Luce”), che vede protagonisti due anziani su una panchina a conversare tra ricordi, memorie e comici fraintendimenti, finendo per “materializzare” alcuni personaggi del passato che raccontano la loro storia, e “L’Altro Dante” (a cura dell’associazione teatrale Gat) articolata in cinque postazioni teatrali dove sarà possibile imbattersi in Beatrice Portinari, Cecco Angiolieri, Suor Filomena e Suor Caterina e altre interpretazioni.

Come lo scorso anno, per raggiungere il borgo collinare di Castelnuovo è stato predisposto un servizio gratuito di navetta con partenza dal capoluogo di Castelfiorentino (piazza Berlinguer – sede centrale delle Poste) ogni 40 minuti. Esso effettuerà fermate intermedie all’Ostello “Locanda d’Elsa” e alla frazione di Dogana (Via Sanminiatese/via Deledda). Gli orari sono i seguenti: sabato 2 ottobre dalle 16.00 alle 24.00, domenica 3 ottobre dalle 11.00 alle 20.00.

Fra sabato e domenica, le vie del borgo saranno inoltre animate da un “Green market” e dalla “mensa del pellegrino”, mentre nel pomeriggio di domenica sono previsti anche giochi medioevali e laboratori per i bambini.

Si precisa che, in ottemperanza alle misure di contenimento dell’epidemia Covid 19, l’accesso alle varie iniziative sarà consentito secondo le vigenti normative e che gli spettacoli sono tutti a prenotazione obbligatoria tramite Ufficio Turistico (0571.629049, ufficioturistico@comune.castelfiorentino.fi.it. Alcune ore prima dell’inizio degli spettacoli i posti rimasti disponibili possono essere prenotati direttamente in loco dalle singole associazioni teatrali)

La manifestazione “Via Francigena in Valdelsa” è promossa dal Comune di Castelfiorentino e gode del patrocinio dell’AEVF (Associazione Europea delle Vie Francigene), della Regione Toscana, della Città Metropolitana di Firenze, dell’Unione dei Comuni Circondario Empolese Valdelsa, e di diciassette Comuni della Toscana centrale.

Per informazioni: www.comune.castelfiorentino.fi.it e www.visitcastelfiorentino.it, la pagina FB e di Instagram del Comune di Castelfiorentino dove è possibile scaricare il programma completo.

— Alessandro Spinelli Ufficio Stampa Comune di Castelfiorentino 0571.686307 – 347.1030958 a.spinelli@comune.castelfiorentino.fi.it

About Redazione

GazzettaToscana.it è un quotidiano on line della Toscana e non solo

Browse Archived Articles by Redazione

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com