La Fiorentina torna alla vittoria al Franchi contro la Sampdoria.

Written by Redazione. Posted in FIORENTINA

Published on dicembre 01, 2021 with Comments"> Comments

Dopo la clamorosa sconfitta di Empoli si poteva temere un effetto negativo che non c’è stato. I viola hanno in sostanza dominato una partita che, nonostante lo svantaggio iniziale, ha evidenziato la qualità e la personalità di una squadra coesa e determinata e capace di ribaltare il risultato una volta andata sotto. Una Fiorentina brillante e anche capace di gestire nella ripresa il vantaggio senza ansie e imprecisioni che hanno talvolta determinato risultati negativi. Italiano ha schierato in attacco, accanto a Vlahovic, Callejon e Sottil che hanno segnato e giocato una gran partita.

La Fiorentina è subito aggressiva. Al 3′ un cross insidioso di Biraghi è messo fuori di pugno. La palla arriva a Torreira che è steso al limite. La punizione di Biraghi sfiora l’incrocio dei pali. Al nono arriva il primo vero tiro in porta arriva con: Vlahovic che, servito da Callejon, impegna com un gran tiro Audero.La Sampdoria si difende e prova con un paio di ripartenze. Al quindicesimo arriva proprio in ripartenza il gol doriano. C ross da destra di Candreva per Gabbiadini che di testa anticipa Quarta e Igor e batte Terracciano.

La Fiorentina non si abbatte. I viola sembrano scatenati e al 24′ arriva il pareggio. Sottil crossa dalla sinistra per Callejon che insacca sul secondo palo e segna il suo primo gol in maglia viola.

La Fiorentina insiste e al 32′ raddoppia, Callejon serve Bonaventura che entra in area e tocca per Vlahovic che,appostato sul primo palo, di testa mette dentro. Reagisce la Sampdoria con Caputo e con un tiro di Bereszynski che finisce alto. Ma è la Fiorentina ad avere in mano le redini della partita e a trovare al 45′ ancora un gol con Sottil.

Nella ripresa i viola sono ancora all’attacco. Al quarto subiscono un’insidiosa ripartenza doriana sfruttata male da Gabbiadini Al 6’, ancora una bell’azione di Callejon che conclude la sua discesa con un tiro deviato. D’Aversa cerca di cambiare il gioco della Samp e schiera Quagliarella, Ciervo e Augello. La Samp ci prova ma sono i viola ad andare vicini al gol con Sottil che dopo una splendida azione personale conclude sul fondo, In doriani attaccano con buona volontà .ma il loro forcing produce solo un paio di angoli e un tiro ottimamente parato da Terracciano. La  Fiorentina torna alla vittoria  e il presidente Commisso festeggia  sotto la curva Fiesole

 

 

 

Vincenzo Italiano ha parlato a DAZN dopo la partita:

“Siamo reduci da una sconfitta negli ultimi cinque minuti, dopo una vittoria come quella di stasera, mi sa che stare tranquilli qui non esiste. Bisogna stare sempre con le antenne dritte. Penso che i ragazzi abbiano reagito bene. Siamo riusciti a rimediare a un risultato negativo: speriamo di farlo con continuità”.A proposito dei gol subiti. “Alcuni gol subiti sono frutto del caso: io batto sul fatto di gestire più il pallone, cosa che potevamo fare meglio anche oggi perché abbiamo regalato qualche corner e occasione di troppo. Dobbiamo crescere sotto quest’aspetto perché sono troppi i gol subiti negli ultimi minuti perché abbiamo lasciato troppi punti per strada”.

“Sono contentissimo – ha dichiarato il tecnico viola- perché i gol arrivano dai tre attaccanti, cosa che non era mai successa quest’anno. Sottil è un ragazzo che avete visto oggi quali sono le sue doti: è un ragazzo giovane che deve migliorare, io lo bacchetto spesso perché deve pensare più alla squadra che a se stesso. Oggi penso che abbia ripagato con una prestazione di livello. Ha giocato come deve giocare un esterno d’attacco: ha visto la porta più di una volta, quindi deve crescere e se inizia a maturare può diventare un giocatore forte”.

 

Fiorentina-Sampdoria 3-1

 

 

 

FIORENTINA (4-3-3): Terracciano; Venuti, Igor, Martinez Quarta, Biraghi; Bonaventura, Torreira, Duncan (32′ st Maleh); Callejon (44′ st Di Stefano), Vlahovic (44′ st Kokorin), Sottil (22′ st Saponara). Allenatore: Italiano.

 

SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Bereszynski (25′ st Dragusin), Ferrari (38′ st Chabot), Colley, Murru (8′ st Augello); Candreva, Thorsby, Silva, Verre; Gabbiadini, Caputo (8′ st Quagliarella). Allenatore: D’Aversa

 

Arbitro: Dionisi dell’Aquila

 

Reti: 15′ pt Gabbiadini; 23′ pt Callejon; 32′ st Vlahovic; 44′ pt Sottil

 

Note; ammoniti Gabbiadini, Colley, Ferrari

Alessandro Lazzeri

About Redazione

GazzettaToscana.it è un quotidiano on line di cronaca indipendente e aperto al libero pensiero, nel rispetto delle più corrette e consuete regole giornalistiche.

Browse Archived Articles by Redazione

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com