La Fiorentina batte la Salernitana

Written by Redazione. Posted in FIORENTINA

Published on dicembre 12, 2021 with Comments"> Comments

La Fiorentina sconfigge la Salernitana, con un netto risultato di quattro a zero che evidenzia il diverso tasso tecnico delle due squadre, ma non rende conto di una partita che ha presentato qualche complicazione per i viola. La Fiorentina ha dato prova di avere l’atteggiamento e la maturità giusta per affrontare gare apparentemente facili ma ricche d’insidie, La squadra di Italiano ha giocato a ritmi lenti la prima mezzora per trovare il gol con Bonaventura al 31′. Da quel momento la partita è stata più tranquilla, anche se non sono mancate iniziative del grande ex Ribéry e la vivacità offensiva dei campani che hanno tentato di riaprire la gara.

La cronaca vede una Salernitana schierata, per così dire a ragnatela per impedire il classico pressing viola. La Fiorentina tiene un ritmo basso e non riesce ad affondare. I campani sono attivi nelle ripartenze soprattutto con Simy e Ribery. All’undicesimo è ammonito Milenkovic. La Fiorentina ha la prima occasione da gol al tredicesimo con Odriozola ma il tiro è parato senza difficoltà da Belec. Al quindicesimo grande azione di Bonaventura che da destra, converge al centro ed è steso al limite dell’area. Biraghi batte la punizione ma la sfera è deviata dalla barriera. Al 18’ in ripartenza, brutta incursione in area viola di Simy, Ribery e Koulibaly che tira in porta, Milenkovic devia. Al 23′ Vlahovic manca di poco il bersaglio di testa su cross di Biraghi. Al 28′ ci prova di testa Gonzalez, su cross di Callejon, e sfiora il vantaggio. La manovra dei viola, finora lenta, ha un’accelerazione dopo la mezzora. Callejon si allarga sulla destra, mette al centro, dove Veseli respinge, ma la palla finisce a Bonaventura che si coordina e calcia di destro mettendo il pallone all’angolino basso, alla destra del portiere. E al 41′ la Fiorentina potrebbe segnare ancora: assist di Torreira in area per Vlahovic che, ostacolato, tira ma è colpito a una caviglia e calcia male. Infortunato sembra che debba uscire. Rientra, ma cammina a fatica e si teme di non averlo in campo nella ripresa.

 

 

Vlahovic recupera dall’infortunio, mentre resta negli spogliatoi Milenkovic ed è sostituito da Igor. Al quarto una buona manovra della Fiorentina: Gonzalez è ficcante. Duncan potrebbe battere a rete ma il suo tiro cross va fuori. Duncan rimedia all’errore, pochi istanti dopo, inventando un lancio perfetto per Vlahovic che di sinistro mette in rete all’incrocio dei pali.

I viola potrebbero dilagare, ma gestiscono il pallone e non finalizzano. Al 22′ i campani si rendono pericolosi con Delli carri ma Terracciano para con sicurezza. La Fiorentina cerca il terzo gol. Italiano toglie Callejon e Duncan per Sottil e Maleh. La Salernitana prova a riaprire la gara ma al 38′ arriva l’episodio che chiude la partita. Sottil dalla sinistra mette al centro per Vlahovic che colpisce al volo e segna il quindicesimo gol in stagione, il trentaduesimo nell’anno solare. Vlahovic non si ferma c’è ancora lo zampino del serbo sul quarto go al 44′, quando il suo tiro è respinto da Belec e messo in porta da Maleh. Finisce quattro a zero. Una buona Fiorentina che ci sembra aver maturato un ottimo sistema di gioco che unisce concretezza, brillantezza e attenzione e che può aspirare a traguardi importanti.

 

Parla così Italiano a DAZN nel dopo partita: “Non siamo partiti come al solito, soprattutto in casa. Però c’è anche l’avversario che si gioca tantissimo, per la prima mezzora la Salernitana ha chiuso tutti i varchi ed è ripartita bene, è ripartita bene 2-3 volte in cui abbiamo anche rischiato. Però in questo momento abbiamo quella concretezza che in precedenza non avevamo, abbiamo subito fatto gol con Jack, finalmente da fuori area che mancava. La partita da lì è stata per noi molto più tranquilla. Ancora una volta in casa facciamo bene, segniamo e riusciamo a vincere le partite. Ora altre due partite, più quella di Coppa Italia, per concludere l’anno. Dobbiamo continuare su questa strada”. E a proposito di un richiamo di Italiano alla difesa: . “Con Igor abbiamo fatto una battuta- ha affermato il tecnico viola- non mi era mai capitato vedere un centrale difensivo fare doppi passi in mezzo al campo. Mi ha fatto arrabbiare, non possiamo abbassare la guardia e la concentrazione. Questo chiedo ai ragazzi, lo sanno, non bisogna mai togliere il piede dall’acceleratore. Veniamo da quella sconfitta di Empoli anche…”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fiorentina-Salernitana 4-0

 

 

 

 

 

 

 

FIORENTINA (4-3-3): Terracciano; Odriozola (41′ st Venuti), Milenkovic (1′ st Igor), Martinez Quarta, Biraghi (41′ st Terzic); Bonaventura, Torreira, Duncan (33′ st Maleh); Callejon (26′ st Sottil), Vlahovic, Gonzalez. Allenatore: Italiano.

 

SALERNITANA (3-5-2): Belec; Veseli (6′ st Bonazzoli), Gyomber, Bogdan, Ranieri; Kechrida, Coulibaly, Obi (15′ st Schiavone), Kastanos (1′ st Delli Carri), Ribéry, Simy. Allenatore: Colantuono.

 

Arbitro: Ghersini di Genova

 

Reti: 30′ pt Bonaventura; 5′ st Vlahovic; 38′ st Vlahovic; 44′ st Maleh

 

Note: ammoniti Milenkovic, Kastanos

Alessandro Lazzeri

 

About Redazione

GazzettaToscana.it è un quotidiano on line di cronaca indipendente e aperto al libero pensiero, nel rispetto delle più corrette e consuete regole giornalistiche.

Browse Archived Articles by Redazione

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com